Pubblicazioni

I volumi del Ce.Doc. sono pubblicati dall’editrice Morcelliana di Brescia, che ne cura anche la distribuzione. I titoli finora editi si dividono in quattro collane: Atti dei convegni (che presenta le relazioni e le comunicazioni ai convegni in modo integrale, nonché i vari interventi che si sono susseguiti nel dibattito); Profili e memorie bresciane (in cui si ricordano - con raccolte di articoli, saggi, necrologi, documenti e testimonianze - personalità significative della Brescia cattolica);  Saggi biografici e storici (in cui si pubblicano ricerche su personaggi e istituzioni del mondo cattolico bresciano); Documentazioni (che comprende volumi nati per rispondere a diverse esigenze di documentazione e informazione).

I volumi possono essere richiesti:

- presso le librerie del centro di Brescia

- presso la sede di Azione Cattolica in via Tosio 1 a Brescia

- direttamente presso gli uffici del Ce.Doc.

 

Eccone l’elenco completo:

ATTI DI CONVEGNI

 

22. Giulio Bevilacqua a quarant’anni dalla morte (1965-2005)

Atti del convegno di studio, promosso in collaborazione con la Congregazione dell’Oratorio filippino di S. Maria della Pace, l’editrice Morcelliana e la Cooperativa Cattolico-democratica di cultura e svoltosi presso l’Oratorio della Pace di Brescia il 16 settembre 2005.

Il volume, curato da Luca Ghisleri e Renato Papetti, contiene, oltre a testi di Giulio Bevilacqua e di Giovanni Battista Montini, Mario Bendiscioli e Matteo Perrini, i contributi di: Giuseppe Camadini, Giulio Sanguineti, Paolo Corsini, Francesco Mazzoli, Fulvio De Giorgi, Enzo Giammancheri, Giulio Colombi, Giacomo Canobbio, Angelo Nassini, Giulio Cittadini, Carissimo Ruggeri, Giuseppe Treccani e Francesco Beschi.

Ed. 2006, pp. 176.

 

21. Vivere il Vangelo da laici. Esemplarità e testimonianza di vita del venerabile Alessandro Luzzago

Atti del convegno di studio con cui la diocesi di Brescia l’11-12 maggio 2002 ha voluto fare memoria del IV centenario della morte del venerabile Alessandro Luzzago, avvenuta il 7 maggio 1602.

Il volume contiene i contributi di: Giulio Sanguineti, Massimo Marcocchi, Cesare Vaiani, Irma Bonini Valetti, Ezio Bolis, Livio Rota, Mario Taccolini, Marco Vergottini, Giovanni Bazoli.

Ed. 2003, pp. 163.

 

20. Mario Bendiscioli storico

Atti del convegno di studio tenutosi a Brescia il 17 marzo 2001.

Il volume contiene i contributi di: Renato Papetti, Stefani Minelli, Alberto Cavalli, Paolo Corsini, Massimo Marcocchi, Boris Ulianich, Elisa Signori, Giulio Colombi, Victor Conzemius, Pierangelo Lombardi, Paolo De Benedetti.

Ed. 2003, pp. 166.

 

19. Lodovico Montini al servizio della Chiesa e dello Stato

Atti della commemorazione tenutasi presso la Vecchia Poliambulanza di Brescia il 12 febbraio 2000, nel decimo anniversario della morte del sen. Lodovico Montini.

Il volume contiene i contributi di: Giuseppe Camadini, Fabiano De Zan, Giorgio Cigliana, Giulio Bruno Togni, Cesare Trebeschi, Mario Pedini, Renato Papetti, Giulio Sanguineti e Pasquale Macchi.

Ed. 2000, pp. 76.

 

18. Giuseppe Tovini tra memoria storica e attualità

Atti del colloquio di studio promosso in collaborazione con la Fondazione Tovini di Brescia e svoltosi il 31 maggio 1997 presso l’Eremo dei S.S. Pietro e Paolo in Bienno (BS), nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della morte del venerabile Giuseppe Tovini.

Il volume contiene i contributi di: Giuseppe Camadini, Renato Papetti, Fortunato Spertini, Giorgio Rumi, Sergio Zaninelli, Mario Taccolini, Giovanni Gregorini e Livio Rota.

Ed. 1998, pp. 102.

 

17. «La Voce del Popolo» e il movimento cattolico bresciano. Un secolo di storia (1893-1993)

Atti del colloquio di studio per il centenario de “La Voce del Popolo” (1893-1993) e per il cinquantesimo anniversario della morte di Giorgio Montini (1860-1943), realizzato in collaborazione con “La Voce del Popolo”.

Il volume contiene i contributi di: Vigilio Mario Olmi, Giuseppe Camadini, Gabriele Filippini, Sergio Zaninelli, Giorgio Rumi, Mario Taccolini e Giovanni Gregorini.

Ed. 1995, pp. 125.

 

16.  La «Rerum novarum» e il movimento cattolico italiano

Atti del colloquio di studio tenuto a Brescia nei giorni 24, 25 e 26 ottobre 1991 e promosso in collaborazione con l’Archivio per la storia del movimento sociale cattolico in Italia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e con la Fondazione Giuseppe Tovini di Brescia, nella ricorrenza del centenario della pubblicazione dell’enciclica di Leone XIII.

Il volume contiene i contributi di: Giuseppe Camadini, Sergio Zaninelli, Fortunato Spertini, Achille Silvestrini, Paolo Pecorari, Giorgio Campanini, Giancarlo Pellegrini, Alfredo Canavero, Domenico Sorrentino, Antonio Acerbi, Nicola Raponi, Giorgio Rumi, Cataldo Naro, Pietro Zovatto, Antonio Gili, Alessandro Albertazzi, Francesco Dante, Maria Mariotti, Ermenegildo Reato, Giuseppe Di Taranto, Vincenzo Robles, Danilo Veneruso, Mario Taccolini.

Ed. 1995, pp. 551.

 

15. La spiritualità bresciana dalla restaurazione al primo novecento

Atti del colloquio di studio tenuto a Brescia nei giorni 6-7 settembre 1986.

Il volume contiene:

L’Introduzione e le Notazioni conclusive di Divo Barsotti.

Le relazioni generali di: Pietro Chiocchetta (La spiritualità italiana dal primo ottocento al primo novecento); Pierluigi Boracco (La storiografia sulla spiritualità italiana nell’età contemporanea); Giovanni Papa (Vita ecclesiale e cause di canonizzazione di figure dell’ottocento italiano); Xenio Toscani (Il clero bresciano dal primo ottocento al primo novecento: aspetti storico-sociologici).

Le comunicazioni di: Gilberto Zani (Lodovico Pavoni), Costantina Kersbamer (Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa), Franco Molinari (Maria Crocifissa Di Rosa), Ornella Sala (Geltrude Comensoli), Giovanni Scarabelli (Annunciata Cocchetti), Piergiordano Cabra (Giovanni Piamarta), Odorico Minzotti (Innocenzo Scalvinoni da Berzo), Carissimo Ruggeri (L’oratorio filippino della Pace), Aldo Gilli (Daniele Comboni), Valentino Macca (Arcangelo Tadini), Livio Rota (Pietro Capretti), Angelo Nassini (Elisabetta e Maddalena Girelli), Roberto Lombardi (Lorenzo Pavanelli), Irma Valetti Bonini (G.B. Zuaboni), Antonio Masetti Zannini (Defendente Salvetti), Silvio Bonardi (Mosè Tovini), Mario Trebeschi (Elisa Baldo), Gian Paola Mina (Irene Stefani), Tullo Goffi (Il seminario vescovile di Brescia tra ottocento e novecento), Mario Taccolini (Giuseppe Tovini).

Ed. 1989, pp. 560.

 

14. G.B. Montini/O. Marcolini. Saggio di corrispondenza (1923-1977)

Presenta, in successione cronologica, 42 scritti di cui 26 di p. Ottorino Marcolini e 16 di G.B. Montini-Paolo VI, con numerose riproduzioni dei testi autografi. In Appendice: sette brevi discorsi di Paolo VI a vari gruppi di pellegrini tenuti dal 13 settembre 1963 al 31 ottobre 1973.

Ed. 1985, pp. 70

 

13. Apostolato e socialità in Ottorino Marcolini

La figura del padre filippino ricordata in un incontro commemorativo svoltosi a Brescia il 18 novembre 1983 attraverso le testimonianze di Carlo Albini, Carlo Manziana, Bruno Boni, Romeo Crippa, Lino Monchieri, Giuseppe Olcese, Paolo Peroni, Aldo Facella, Giuseppe Camadini, Pietro Gazzoli, Lodovico Montini, Ennio Bertoldi, Piero Benatti, Giovanni Rota, G.B. Albertani, Guelfo Ronconi.

Ed. 1985, pp. 124.

 

12. Antifascismo resistenza e clero bresciano

Rapidamente esaurito il volume Il contributo del clero bresciano all’antifascismo e alla resistenza, il suo contenuto, dopo dieci anni, è stato interamente raccolto sotto questo nuovo titolo, con alcune importanti integrazioni. Nel volume infatti, che reca la prefazione di mons. Carlo Manziana, sono raccolti gli atti del convegno del 13 marzo 1975, con la relazione introduttiva del prof. Romeo Crippa, le comunicazioni di mons. Luigi Fossati e del prof. Dario Morelli, l’omelia del Vescovo mons. Morstabilini e il testo dei 13 interventi nel dibattito. La II parte, dedicata ai documenti, presenta la “Testimonianza sull’esperienza del lager di Dachau” di mons. Manziana, le testimonianze scritte di 29 sacerdoti, il “Ricordo di don Stefano Pebejani” di Aldo Ragazzoni, il “Manifesto della Resistenza cattolica” e il “Memoriale sulla partecipazione delle forze cattoliche bresciane al movimento della Resistenza”.

Ed. 1985, pp. 324.

 

11. I cattolici bresciani e bergamaschi nell’età di Pio IX

Atti del colloquio tenuto a Brescia il 30-31 maggio 1981 con il testo delle comunicazioni e degli interventi di: Gianfranco Tosini, Goffredo Zanchi, Pier Giuseppe Pasini, Alberto Cova, Giulio Colombi, Mario Faini, Luigi Chiodi, Antonio Fappani, Walter Riolfi, Mario Taccolini, Silvio Tramontin.

Ed. 1985, pp. 310.

 

10. G.B. Montini e la società italiana 1919-1939

Atti del seminario tenuto a Brescia nei giorni 21-22 ottobre 1983, con la partecipazione di Giorgio Campanini, M.C. Giuntella, Antonio Fappani, Franco Molinari, Giuseppe Lazzaro, Stefano Minelli, Nello Vian, Carlo Manziana e altri.

Ed. 1984, pp. 248.

 

9. L’impegno religioso e civile di Padre Giulio Bevilacqua

Atti del colloquio tenuto a Brescia il 9 giugno 1982 con le relazioni e le comunicazioni di Mario Bendiscioli, Romeo Crippa, Carlo Manziana, Cesare Trebeschi, Guido Stella, A.G. Martimort, Matteo Perrini, Ennio Bertoldi, Franco Molinari, Lodovico Montini. Nell’appendice (90 pagine) i Brevissimi schemi delle lezioni di religione tenute alla “Pace” dall’eminente padre filippino (poi cardinale) dal 1937 al 1941.

Ed. 1983, pp. 264.

 

8. Cultura, scuola e società nel cattolicesimo lombardo del primo Novecento

Atti del convegno di studi tenuto a Brescia il 24-25 novembre 1979 con le relazioni e le comunicazioni di Giorgio Rumi, Nicola Raponi, Giuseppe Ferrari, Luciano Pazzaglia, Maria Luisa Cicalese, Angelo Majo, Emanuele Samek Lodovici, Enzo Giammancheri, Antonio Fappani, Primo Mattioli, Carlo Pedretti, Felice Crema, Franco Molinari, Mario Taccolini, Francesco Turelli, Cesare Trebeschi.

Ed. 1981, pp. 420.

 

7. Centenario del movimento cattolico bresciano

Atti del convegno di studi organizzato dal Ce.Doc. il 25 novembre 1978 con il testo integrale delle relazioni di Ottavio Cavalleri (L’Associazionismo operaio cattolico a Brescia nell’età di Leone XIII), Antonio Fappani (La nascita e l’opera del Comitato Diocesano nella promozione e direzione del movimento cattolico bresciano), Franco Molinari-Mario Faini (“Il Cittadino di Brescianelle battaglie dei cattolici bresciani), Xenio Toscani (Il clero bresciano nel secondo ottocento), Ennio Bertoldi (Uomini e ambiente deIl Cittadino di Brescianei ricordi dell’ultimo superstite).

Ed. 1979, pp. 136.

 

6. Il movimento sindacale cattolico in Italia negli anni della prima industrializzazione (1900-1914)

Il volume presenta le relazioni e gli interventi alla tavola rotonda svoltasi a Brescia il 28 aprile 1978 a chiusura dell’incontro di studio organizzato dall’Archivio per la storia del movimento sociale cattolico in Italia, dalla Fondazione Giulio Pastore e dal Ce.Doc., la sintesi delle comunicazioni presentate all’incontro e gli statuti degli enti promotori dell’iniziativa.

Ed. 1979, pp. 136.

 

5. Giuseppe Tovini nel suo tempo

Atti del convegno di studi tenuto a Brescia nei giorni 7-8 maggio 1977, con la relazione introduttiva di p. Antonio Cistellini d.O. e le comunicazioni di Luigi Pretto, Mario Colpo, Enzo Giammancheri, Luciano Pazzaglia, Cesare Trebeschi, Silvio Tramontin, Antonio Fappani, G.L. Masetti Zannini, Giovanni Perfumi, Ottavio Cavalleri, Carlo Snider, Luigi Fossati.

Ed. 1978, pp. 384.

 

4. Momenti e aspetti della cultura cattolica nel ventennio fascista

Atti del convegno di studi tenuto a Brescia nei giorni 15-16 maggio 1976. Il volume comprende: la relazione introduttiva del prof. Giorgio Rumi dell’Università Statale di Milano, le comunicazioni di Antonio Cistellini, Giulio Colombi, Dario Morelli, Alberto Nodari, Giovanni Vezzoli, Sandro Minelli, Antonio Fappani, Mario Faini e gli interventi nel dibattito.

Ed. 1977, pp. 224.

 

3. Fede e politica

Atti del convegno per insegnanti di religione promosso dall’Ufficio catechistico diocesano di Brescia nell’agosto 1974 all’Eremo dei SS. Pietro e Paolo in Bienno (Brescia). Il volume raccoglie il testo delle relazioni di p. Bartolomeo Sorge S.J. e di Angelo Macchi S.J., il discorso del Vescovo mons. Luigi Morstabilini, nonché tutti gli interventi.

Ed. 1976, pp. 191.

 

2. Il contributo del clero bresciano all’antifascismo e alla resistenza

Atti del convegno di studi tenuto a Brescia il giorno 13 marzo 1975.

Ed. 1977, pp. 224.

 

1. Genesi e orientamenti del partito popolare a Brescia dal 1919 al 1926

Atti del convegno di studi tenuto a Brescia nei giorni 28-29 settembre 1974, con la relazione introduttiva del prof. Mario Bendiscioli dell’Università di Pavia e gli interventi.

Ed. 1974, pp. 114.

 

PROFILI E MEMORIE BRESCIANE


 

43. Giulio Bruno Togni. Testimonianze e Scritti

Con questa raccolta di scritti il Ce.Doc. intende ripercorrere affettuosamente la biografia di Giulio Bruno Togni (1919-2012). Essa raccoglie gli interventi realizzati per il suo novantesimo compleanno, le testimonianze raccolte in occasione della sua morte,  un saggio storiografico sulla sua attività civile, politica e culturale, contributi sulla sua passione musicale e un suo scritto su Lodovico Montini. G.B. Togni ha lasciato tanti segni nelle istituzioni bresciane, sempre sorretto da una fede sobria e concreta e da una passione civile che ha generosamente speso per la crescita della collettività.

Ed. 2016, pp. 80, con alcune fotografie

 

42. Giuseppe Mattei. Testimonianze e Scritti

Giuseppe Mattei (1949-2012) è stato un laico cristiano autentico che, memore della grande lezione conciliare, ha testimoniato con il pensiero e con l’azione la fede, la speranza e la carità che danno senso alla vita. Il volume - che raccoglie diciannove testimonianze di amici e conoscenti, tra cui spicca quella di Dino Boffo, e ventitré scritti composti tra il 1978 e il 2010 - delinea il profilo di un cristiano molto attivo nei numerosi ambiti del suo impegno: da quello professionale come docente di religione a quello associativo e a quello rivolto alla formazione dei giovani con un’attenzione particolare al volontariato internazionale.

Ed. 2015, pp. 160, con alcune fotografie


 41. Mario Cattaneo. Testimonianze e scritti

Mario Cattaneo (1926-2012) ha inteso la propria vita come un servizio alla formazione, alla cultura e alla politica. Una vita operosa la sua, che si è dispiegata nell’associazionismo cattolico, nell’ambito editoriale, nell’impegno amministrativo e nel volontariato sociale. Il volume - composto da sedici intense testimonianze di persone che lo hanno conosciuto nei diversi ambiti del suo fecondo operato e da ben trentasette suoi scritti apparsi nell’arco temporale compreso dal 1955 al 2004 - ci presenta il ritratto di un fine intellettuale e di laico cristiano attivo nella realtà bresciana e nazionale per oltre cinquant’anni, aperto, secondo lo spirito conciliare, al confronto con le differenti sensibilità culturali e insieme fermo nel proporre le ragioni del proprio credere.

Ed. 2014, pp. 184, con alcune fotografie

 

40. Carlo Albini. Testimonianze e scritti

Il volume, costituito da quattordici testimonianze e da dieci scritti che esemplificano la concretezza ideale della sua azione sindacale e politica, intende essere un segno di riconoscenza che il Ce.Doc., di cui Albini fu a lungo presidente, esprime per ciò che egli ha fatto e per ciò che è stato e uno strumento per la custodia della sua memoria nel solco di quella tradizione montiniana di cui egli si è sempre nutrito.

Ed. 2013, pp. 86, con alcune fotografie.

 

39. Marta Reali. Testimonianze e scritti

Come emerge dalle due parti del volume (nella prima undici testimonianze di amici e conoscenti e nella seconda quindici articoli pubblicati tra il 1956 e il 1966) Marta Reali è stata testimone autentica del movimento cattolico bresciano del secolo scorso, attiva nella Resistenza, protagonista della nascita e dello sviluppo delle Acli bresciane, segretaria del Consiglio diocesano di Azione Cattolica. Grande il suo impegno per l’affermazione della dignità della donna.

Ed. 2012, pp. 96, con alcune fotografie.

 

38. Matteo Perrini. Testimonianze e scritti

La prima parte del volume è costituita da una raccolta di testimonianze di amici e conoscenti, la seconda è formata da una serie di trentasette articoli, nei quali il prof. Perrini smaschera i miti delle ideologie totalizzanti, dando risonanza ai testimoni della lotta per i diritti umani e trasmettendo così ai giovani il valore della democrazia, il senso della giustizia, l’apertura al dialogo ecumenico. Matteo Perrini è stato fine comunicatore per decenni dalle colonne del “Giornale di Brescia” e sagace intellettuale attraverso la fondazione e l’animazione della Cooperativa Cattolico-democratica di Cultura.

Ed. 2011, pp. 173.

 

37. Piero Corna Pellegrini Spandre (1926-2000). Ricordo a dieci anni dalla scomparsa

Un uomo impegnato a trecentosessanta gradi: nella pubblica amministrazione (sindaco di Pisogne), nella finanza (presidente della Banca di Valle Camonica), nel campo editoriale (presidente dell’Editoriale Bresciana), nel sociale e anche nello sport. Attività tutte ispirate dalla fede cristiana. A conclusione del volume le testimonianze del fratello, Giacomo Corna Pellegrini e di Giuseppe Camadini, Giulio Bruno Togni, Corrado Luzzago, Giovanna Giordani, Angelo Rampinelli, Ugo Gussalli Beretta e Alberto Folonari.

Ed. 2010, pp. 48, con numerose fotografie.

 

36. Giovanni Coppolino Perfumi. Testimonianze e scritti

Fin dagli esordi e a lungo direttore dell’Associazione Bresciana di Ricerche Economiche, poi capo dell’Ufficio Studi della Banca San Paolo, dedito con operosità a varie istituzioni diocesane come le Ancelle della Carità e il Centro Pastorale Paolo VI, Giovanni Perfumi fu persona schiva e mite che sempre privilegiò l’essere all’apparire. Il volume si divide in due parti: nella prima sono raccolte sei testimonianze di amici e nella seconda sono riportati venti suoi articoli comparsi sul “Giornale di Brescia”.

Ed. 2009, pp. 135, con alcune fotografie.

 

35. Monsignor Giacomo Pernigo. Testimonianze e scritti (a cura di L. Ghisleri e S. Penocchio)

Un sacerdote, mons. Giacomo Pernigo, che visse la sua missione nel servizio presso le Acli e l’Azione Cattolica bresciane e poi, come parroco, presso la parrocchia di Ghedi. I tempi del Concilio e della crisi dei rapporti con la politica furono i grandi temi con i quali dovette confrontarsi. Lo animavano la preoccupazione e la tensione quasi profetica verso il tema della presenza dei cattolici nella vita civile. Nella prima parte numerose testimonianze di conoscenti e amici e nella seconda parte un estratto dei suoi scritti (editi e inediti) con una introduzione critica agli stessi.

Ed. 2008, pp. 178.

 

34. Monsignor Giuseppe Cavalleri. Testimonianze e scritti

Il lettore troverà nel volume, oltre a testimonianze di familiari, pastori e laici, i discorsi tenuti in occasione del 90° compleanno di mons. Cavalleri all’interno di un incontro svoltosi presso il Centro Pastorale Paolo VI di Brescia, alcuni suoi scritti significativi, immagini della sua vita e un efficace profilo biografico. Il meglio di lui rimane nelle opere e nell’esempio, nella seminagione spirituale e culturale, nelle istituzioni a cui ha dato vita o che ha servito con energia e dedizione.

Ed. 2008, pp. 137 con numerose fotografie.

 

33. Per un ricordo di Carlo Manziana (1902-1997) nel decennale della morte

Il passare degli anni non ha di certo scalfito il ricordo della luminosa figura di Padre Carlo Manziana, sacerdote oratoriano, poi (dopo i tragici eventi della seconda guerra mondiale che lo videro coraggioso assertore del valore della libertà e, a causa di ciò, deportato a Dachau) eletto vescovo di Crema dal suo carissimo amico Paolo VI. Il volume contiene, tra l’altro, un’analitica cronologia biografica, un “saggio” di corrispondenza intercorsa tra Carlo Manziana e Giovanni Battista Montini negli anni 1916-1925 e una ricerca circa i rapporti instauratisi e le funzioni svolte da Padre Manziana nell’Oratorio della Pace in Brescia (anni 1926-1964).

Il testo è corredato da fotografie provenienti da varie fonti, segnalate dall’“Indice delle illustrazioni”.

Ed. 2007, pp. 173.

 

32. Vittorino Chizzolini. Ricordi e Testimonianze

Nuova edizione del volume, ormai introvabile, del 1986, arricchito da una preziosa premessa costituita da un articolo che Enzo Giammancheri pubblicò sul “Giornale di Brescia” il 24 maggio 1994 nel decennale della morte.

Ed. 2007, pp. 98, con numerose fotografie.

 


31. Mario Faini. Testimonianze e Scritti (a cura di L. Ghisleri)

Il volume intende rendere omaggio a Mario Faini, che del Centro di Documentazione fu direttore per oltre un ventennio, fin dalla sua fondazione nel 1971. Le testimonianze e i ricordi degli amici mettono in evidenza quella che in Faini fu una vera passione sociale, le sue lotte, le sue coraggiose prese di posizione in tempi non certo facili. Nella seconda parte vengono ripubblicati alcuni suoi scritti ormai introvabili.

Ed. 2007, pp. 96.

 

30. Gianfranco Camadini (1923-1954). Scritti e carteggi (in collaborazione con la Fondazione Camunitas)

Il volume prende in esame “scritti e carteggi” che interessano la giovinezza di Gianfranco Camadini (1939-1943) e il periodo successivo (1943-1954) fino alla morte a soli 31 anni. La documentazione permette di cogliere i tratti salienti della personalità di questo giovane che, dopo le sofferenze del periodo della guerra (dall’autunno del 1943 al maggio del 1945), diventato notaio, si distinse in campo amministrativo e politico. Fu sempre animato da una grande passione civile e da una intensa fede religiosa.

Ed. 2006, pp. 590.

 

29. Monsignor Luigi Daffini

Personalità autorevole nella storia della chiesa bresciana, mons. Daffini ricoprì importanti ruoli negli ambiti catechistico, caritativo (forse quello a lui più congeniale), pastorale e liturgico (fu parroco della parrocchia dei S.S. M.M. Faustino e Giovita in Brescia per quasi un trentennio, dal 1939 al 1968). Dalle pagine del suo “Diario” emerge una grande tensione spirituale, vera fonte di ispirazione del suo impegno apostolico.

Ed. 1999, pp. 133, con tre fotografie.

 

28. La Fondazione Guido e Angela Folonari (a cura della Congrega per la Carità Apostolica)

In questo opuscolo sono presentati alcuni dati essenziali di documentazione e di informazione sulla fondazione intitolata alla memoria dei coniugi Guido e Angela Folonari che nel corso degli anni si è rivelata uno strumento prezioso per affrontare le mutevoli situazioni di difficoltà, materiali o morali, dei minori e delle loro famiglie. In particolare, se ne illustrano i principi statutari, la struttura organizzativa, le procedure operative.

Ed. 1998, pp. 37.

 

27. Franco Salvi

La pubblicazione si propone di contribuire a mantenere vivo il ricordo dell’uomo politico bresciano, facendone conoscere l’insegnamento e il prezioso contributo dato all’associazionismo cattolico e alla vita civile e politica, sia locale sia nazionale. Il volume è diviso in tre parti: le commemorazioni ufficiali, una raccolta di testimonianze e una scelta dei suoi discorsi e scritti.

Ed. 1997, pp. 146, con numerose fotografie.

 

26. Ricordo di Davide Cancarini. Raccolta di documenti e testimonianze

Il volume raccoglie i contributi già pubblicati nel volume del 1987, corredandoli di una preziosa appendice documentaria e di alcune immagini fotografiche particolarmente significative.

Ed. 1997, pp. 69.


25. Monsignor Pietro Gazzoli

Volume dedicato alla figura di mons. Pietro Gazzoli nel quinto anniversario della morte. Traspare la figura di un sacerdote e pastore molto sensibile e attento, dotato di una solida cultura teologica che concretamente mise a profitto nell’attuazione dei diversi compiti che le numerose responsabilità, rivestite nel suo servizio alla Chiesa bresciana, gli richiedevano. Alle testimonianze di coloro che lo frequentarono nelle varie fasi della vita, è stata affiancata una raccolta di suoi scritti, molti dei quali inediti.

Ed. 1995, pp. 281, con alcune fotografie.

 

24. Monsignor Luigi Morstabilini

Mario Cattaneo, ne “La Voce del Popolo” del 4 agosto 1989, ricorda la figura del presule voluto da Paolo VI per la diocesi di Brescia definendolo il “vescovo della discrezione”.

Nella prima parte del volume sono riportate le testimonianze sulla sua persona e sull’opera pastorale (1964-1983) in terra bresciana, nella seconda scritti e discorsi in occasione della morte e del trigesimo, nell’ultima alcuni suoi scritti e discorsi.

Ed. 1994, pp. 127, con alcune fotografie.

 

23. Pietro Cenini

Militante giovanissimo nelle organizzazioni sindacali bianche e nel partito popolare, antifascista impegnato nel Movimento guelfo d’azione, membro della Resistenza e poi sindaco di Chiari e senatore della Repubblica: così è ricordato dagli amici nella prima parte del volume. Nella seconda una serie di scritti dello scomparso dal 1949 al 1979.

Ed. 1992, pp. 88, con alcune fotografie.

 

22. Lodovico Montini

Una figura “centrale” nella storia recente del movimento cattolico bresciano. Combattente nella Grande Guerra, avvocato, studioso, pubblicista, nell’Azione Cattolica prima, poi nella vita sociale e politica anche in ruoli di responsabilità internazionale, reca, con lucida intelligenza, un’alta passione civile cristianamente ispirata. Ai discorsi in occasione dei funerali (I parte del volume) e alle numerose testimonianze di amici ed estimatori (II parte), si aggiungono alcuni scritti significativi dello scomparso dal 1919 al 1985.

Ed. 1991 (ristampa 2000), pp. 150, con numerose fotografie.

 

21. Scritti e discorsi sul cardinale Giulio Bevilacqua nel 25° della morte (1965-1990)

La grande figura del Cardinale-parroco, la sua intensissima esistenza al servizio della Chiesa, della verità, della giustizia, ricordate in un’ampia antologia di testimonianze di eminentissimi cardinali, di illustri presuli, di sacerdoti, uomini politici, giornalisti, studiosi.

Il volume, arricchito da numerose illustrazioni, reca anche i dati biografici essenziali dello scomparso e le motivazioni delle tre medaglie di bronzo guadagnate nella prima e nella seconda guerra mondiale.

Ed. 1990, pp. 292.

 

20. Angelo Gitti

Una vita spesa con esemplare coerenza nelle battaglie del movimento cattolico bresciano, nell’Azione Cattolica, nella Resistenza, nell’attività sindacale e politica per l’elevazione del mondo del lavoro, per la democrazia e la libertà.

Ed. 1989, pp. 96, con numerose fotografie.

 

19. Giacomo Vender

Brescia, e non solo Brescia cattolica, non ha dimenticato e non potrà mai dimenticare questo sacerdote, testimone eccezionale di fede, di coraggio, di dedizione totale, illuminata da lucidissima intelligenza, ai perseguitati e agli emarginati. Nell’Appendice alcuni suoi discorsi e scritti più significativi e il testamento spirituale.

Ed. 1989, pp. 110, con numerose fotografie.

 

18. Francesco Zane

Il “Senatore di Salò”, così molti lo conobbero e tuttora lo ricordano. Ma Francesco Zane fu, prima ancora, militante di Azione Cattolica, coraggioso animatore della Resistenza, sindaco della sua città, uomo politico apprezzato per la sua prudenza e concretezza.

Ed. 1989, pp. 104, con numerose fotografie.

 

17. Luciano Zilioli

Impegnato, ancora giovanissimo, nella vita culturale e politica della sua città (Brescia), avvocato, pubblico amministratore, pubblicista, la sua esuberante personalità ha lasciato un’impronta di generosità e intelligenza in tutte le istituzioni che lo videro protagonista e un ricordo indelebile nel cuore degli amici.

Ed. 1987, pp. 48, con tre fotografie.

 

16. Davide Cancarini

Il culto dell’amicizia, l’entusiasmo, la totale disponibilità a tutte le buone battaglie: le doti più belle di una figura di straordinario organizzatore e trascinatore che ebbe un ruolo di primo piano nel mondo cattolico bresciano e che qui viene ricordato da una serie di testimonianze e con la riproduzione del testamento spirituale.

Ed. 1987, pp. 92, con numerose fotografie.

 

15. Gherardo Masetti Zannini

Un uomo capace di riassumere in sé gli aspetti del problema che tormenta una coscienza cristiana nella società d’oggi: il rapporto tra Vangelo ed economia. Un’intelligenza acuta dominata dagli impegni operativi, ma sensibile e attenta alle inquietudini spirituali del tempo.

Ed. 1987, pp. 36, con numerose fotografie.

 

14. Giacinto Agazzi

Figura indimenticabile di sacerdote, cara soprattutto ai lavoratori che lo ebbero guida forte e sicura come assistente ecclesiastico delle Acli bresciane. La sua molteplice attività è ricordata qui dai tanti amici e confratelli che gli furono vicini ed ebbero modo di apprezzarne l’intelligenza e la generosità.

Ed. 1986, pp. 96, con numerose fotografie e un’appendice.

 

13.Vittorino Chizzolini

Una raccolta di testimonianze sul prof. Vittorino Chizzolini, educatore illuminato, maestro dei piccoli e degli ultimi, pedagogista acuto, animatore instancabile di iniziative ed opere educative, caritative ed essenziali, ispiratore e fondatore della “Fondazione Giuseppe Tovini”.

Ed. 1986, pp. 100, con numerose fotografie.

 

12. Giuseppe Almici

Personalità di eccezionale rilievo che ha contribuito in modo determinante alla formazione di una generazione di laici cattolici bresciani all’impegno sociale e politico. Recò questa caratteristica dominante della sua azione pastorale anche nella Diocesi di Alessandria che resse per quasi un ventennio. La figura del Sacerdote, del Vescovo, del protagonista di una straordinaria stagione della vita religiosa e civile è qui ricordata in una serie di testimonianze, di discorsi commemorativi, di documenti.

Ed. 1986, pp. 182, con numerose fotografie.

 

11. Pier Luigi Buizza

L’esistenza esemplare di un professionista che dalle convinzioni religiose e dagli esempi familiari trasse l’ispirazione per un ricco, molteplice impegno civile coerentemente vissuto.

Ed. 1986, pp. 32, con alcune fotografie.

 

10. Enrico Roselli

La personalità indimenticabile dell’animatore, dello studioso, dell’uomo politico nella testimonianza di alcuni dei molti amici che l’ebbero caro. In appendice le pagine più significative di un suo libro edito nel 1948 e da tempo esaurito, La fabbrica.

Ed. 1985, pp. 92, con numerose fotografie.

 

9. Pierino Ebranati

Nel centenario della nascita di questa figura luminosa dell’apostolato cristiano, l’Azione Cattolica diocesana ha voluto tracciarne il ricordo con una serie di scritti di don Giuseppe Cavesti, Vittorio Comini, Michele Contarelli, Giuseppe Filippini, G.B. Lorenzi, Giuseppe Savi.

Ed. 1985, pp. 36, con un ritratto.

 

8. Fausto Minelli

Un contributo di affettuosa memoria alla personalità e alla vita operosa dell’avv. Fausto Minelli in una serie di scritti per il decimo anniversario della morte. Il volume è completato da una scelta di discorsi e articoli dello scomparso nonché dal fac-simile della lettera inviata da Paolo VI alla vedova, signora Antonia Minelli Tagliaferri, il 19 giugno 1975.

Ed. 1984, pp. 126, con  numerose fotografie.

 

7. Franco Feroldi

Il docente universitario, lo studioso, il credente nella testimonianza di Ernesto Zambelli e di Gianni Perfumi. Completano il fascicolo l’elenco delle pubblicazioni dello scomparso e alcuni suoi articoli significativi pubblicati, su vari periodici, tra il 1941 e il 1961.

Ed. 1982, pp. 40, con alcune fotografie.

 

6. Stefano Bazoli

Ricordi e testimonianze di amici, di politici, di uomini di cultura, di sacerdoti sulla figura dell’avv. Stefano Bazoli in una serie di densi capitoli: Il Cittadino; La professione forense; L’impegno politico; I rapporti personali e l’amicizia; La speranza cristiana.

Ed. 1982, pp. 104, con un ritratto.

 

5. P. Ottorino Marcolini

Realizzato in collaborazione con la cooperativa “La Famiglia”, presenta i discorsi di mons. Morstabilini, vescovo di Brescia, e di mons. Manziana, vescovo di Crema, pronunciati in occasione dei funerali nella cattedrale di Brescia, una lettera del compianto padre filippino al direttore de “La Fionda” Cesare Trebeschi e la Preghiera del muratore dettata dallo stesso padre Marcolini.

Ed. 1978, pp. 30, con due fotografie.

 

4. Giuseppe Tovini

Raccoglie i discorsi tenuti a Cividate Camuno e a Bienno il 27 maggio 1977 celebrandosi l’ottantesimo anniversario della morte del Servo di Dio Giuseppe Tovini.

Ed. 1977, pp. 32, con numerose fotografie delle cerimonie commemorative.

 

3. Luigi Bazoli

Contiene la testimonianza portata da mons. Zammarchi alla figura dell’eminente uomo politico bresciano in occasione dell’Ufficio di trigesimo e la rievocazione pronunciata da don Enzo Giammancheri nella chiesa di S. Zeno il 23 maggio 1977, ricordandone il 40° della scomparsa.

Ed. 1977, pp. 24, con un ritratto.

 

2. Don Giuseppe Tedeschi

Contiene il testo della conferenza letta da mons. Ernesto Zambelli all’Ateneo di Brescia per la presentazione della biografia Per amore di tutti curata da Antonio Fappani, nel quarto anniversario della morte del sacerdote bresciano.

Ed. 1977, pp. 30.

 

1. Il dottor Francesco Montini

Jean Guitton ricorda la figura del fratello di Paolo VI nel secondo anniversario della scomparsa. Il fascicolo è completato da alcune rare fotografie.

Ed. 1973 (ristampa 2001), pp. 224.


SAGGI BIOGRAFICI E STORICI

19. G.B. Montini (Paolo VI) – J. Maritain, Civiltà dell’educare. Lettere e scritti sulla formazione dell’uomo e del cristiano (1926-1973), a cura di R. Rossi

Nel volume è pubblicata una parte della corrispondenza tra Maritain e Montini, di cui ancora manca un’edizione completa. Montini e Maritain ci interessano ancora oggi perché, attraverso l’angolatura con cui si pongono di fronte alla realtà storica, rifrangono qualcosa di non adeguatamente elaborato e compreso: nodi non sciolti, i cui molti fili sono in mano ora a quanti con passo incerto entrano nel terzo millennio, coi suoi difficili problemi di convivenza.

Ed. 2009, pp. 217.

 

18. Mario Faini. Tra lavoro e politica (a cura di G. Gregorini)

In collaborazione con le Acli, il Ce.Doc. in questo volume ha pubblicato una selezione degli scritti di Mario Faini che fu magna pars delle une e dell’altro. Si tratta di articoli che Faini pubblicò su “Battaglie Sociali” e che interessano un periodo compreso tra il 1960 e il 1995: un’utile chiave per ripassare una storia che è stata ed è nostra, per capire meglio certi snodi, per apprezzare il pensiero di Faini, connotato a tratti da un evidente afflato profetico.

Ed. 2009, pp. 256 (coedizione con le Acli bresciane)

 

17. M. Marcocchi-P. Prodi-M. Taccolini (a cura di L. Ghisleri), Mario Bendiscioli. Intellettuale cristiano

In questo volume, oltre ai saggi di Massimo Marcocchi, Paolo Prodi e Mario Taccolini, vengono riproposti alcuni testi del grande storico bresciano che sono di difficile reperimento perché pubblicati in anni ormai molto lontani (è il caso di tre articoli in lingua tedesca apparsi solo in Germania negli anni Trenta) o perché riportati in volumi a tiratura limitata o in bozze di stampa.

Ed. 2004, pp. 164.

 

16. M. Fausti, Giovanni Fausti

Martire, come si sa, è una parola di origine greca che significa testimone. E tale fu padre Giovanni Fausti, bresciano della Valtrompia, gesuita, che con il sacrificio della propria vita testimoniò la sua fede nel Cristo e nella Chiesa in terra albanese, vittima della persecuzione che il regime comunista ateo di quel Paese condusse per lunghi anni. Nell’appendice sono riportate 10 lettere del padre gesuita e 15 testimonianze.

Ed. 1998, pp. 167, con alcune fotografie.

 

15. A. Cistellini, Alessandro Luzzago

Una luminosa figura della Chiesa bresciana tra la fine del ’500 e gli inizi del ’600, forse un po’ troppo dimenticata dai posteri suoi conterranei, ma certamente esempio di singolare rilevanza di laico cristiano. La biografia che padre Cistellini traccia del Venerabile Luzzago, molto stimato e considerato dagli ecclesiastici del tempo, primo fra tutti Carlo Borromeo, è sempre rigorosamente documentata, di agevole accesso e mai superficiale.

Ed. 1998, pp. 231, con alcune fotografie.

 

14. M. Faini, Battaglie cattoliche

Tre scritti di Mario Faini sono raccolti in questo agile volumetto: il primo è dedicato ad una ricostruzione storica di alcuni fogli pubblicati a Brescia - quali, ad esempio, “Il Frustino” e “Farfarello” - nel periodo di fine ’800, il secondo all’azione della censura sul settimanale “La Voce del Popolo” durante il periodo della prima guerra mondiale e il terzo ad una breve storia della parrocchia bresciana di S. Francesco di Paola durante il fascismo, con alcune pagine in cui si traccia un felice ritratto di don Stefano Pebejani.

Ed. 1996, pp. 75, con alcune fotografie.

 

13. M. Faini, Il Partito Popolare e la lotta politica a Brescia (1920-1925)

Nel volume, realizzato attraverso l’esplorazione dei giornali del tempo e dei documenti d’archivio, tra cui le lettere pastorali del vescovo Gaggia, assistiamo alle grandi battaglie sindacali culminate nell’occupazione delle fabbriche (1920), al declino della presenza socialista, al nascere del fascismo e alle elezioni per la XXVI legislatura (1921), agli scioperi e alla “marcia su Brescia” del 1922 e infine (1923-1925) alla piena affermazione del fascismo. Passano sulla scena le maggiori personalità politiche bresciane, da Giorgio Montini a Marziale Ducos, da Carlo Bonomelli a Arturo Maestri, Augusto Turati, Emilio Bonomelli.

Ed. 1994, pp. 150.

 

12. AA.VV., Un secolo di storia dell’Istituto Cesare Arici di Brescia

Il volume riunisce una ricca serie di preziosi studi su un Istituto che nei suoi cento e più anni di attività ha svolto un ruolo fondamentale nella formazione spirituale e culturale di migliaia di giovani bresciani, fra i quali è ricordato Giovanni Battista Montini, il cui ritratto figura nelle prime pagine del libro accanto a quello del fondatore Giuseppe Tovini. Dopo la Prefazione di mons. Giuseppe Cavalleri, che dell’Istituto fu rettore dal 1955 al 1988, seguono i contributi di Alessandro Galluzzi, Carlo Snider, Mario Taccolini, Anselmo Guido Pecorari, Mario Faini, Mario Colpo, Antonio Masetti Zannini, Adriana Pozzi, Chiara Montini, Rolando Anni, Giuseppe Camadini, Sandro Guerrini, Tarcisio Tamburini.

Ed. 1990, pp. 230 con  numerose fotografie.

 

11. F. Gradi, Banca S. Paolo di Brescia. Profilo economico e statistico

Un ampio studio sull’attività della Banca effettuato dall’autore (che fu Direttore generale dell’Istituto dal 1972 al 1987) in occasione del centenario della fondazione della stessa. La ricerca è impostata nel quadro dell’evoluzione economica e sociale della provincia di Brescia e i suoi risultati rappresentano un contributo originale alla conoscenza dei fenomeni creditizi e reali.

Ed. 1989, pp. 268.

 

10. O. Cavalleri, Idee e movimenti politici a Brescia nell’età zanardelliana (1876-1903)

È il testo, ampiamente riveduto e aggiornato, della relazione tenuta dal compianto studioso bresciano al convegno organizzato dal Ce.Doc. nell'ottobre 1973 sul tema “I cattolici bresciani nel periodo zanardelliano”. Questi i capitoli centrali del volume: Liberalismo e demoliberalismo; Radicalismo, mazzinianesimo e democrazia; Internazionalismo e anarchismo; Socialismo sperimentale, riformista e rivoluzionario; Cattolicesimo sociale e clerico-moderatismo.

Ed. 1989, pp. 160.

 

9. A. G. Pecorari, Giuseppe Tovini e la società «Cesare Arici» alla luce delle sentenze della IV sezione del Consiglio di Stato (1892-1894)

Il volume illustra, con ampia e originale documentazione, una delle vicende che caratterizzarono lo scontro tra movimento cattolico e Stato liberale a Brescia nell’ultimo ventennio del diciannovesimo secolo, imperniato sull’istituzione del Collegio Luzzago (poi Arici) avversata dal dominante partito zanardelliano e successivamente riconosciuta nella sua piena legittimità dal Consiglio di Stato grazie alla tenace azione di Giuseppe Tovini.

Ed. 1980, pp. 256.

 

8. A. Fappani, Per amore di tutti. Profilo e memorie di Don Giuseppe Tedeschi. 2° Novant’anni

Nel secondo volume dedicato al sacerdote iseano viene considerato il periodo che va dal 1919 fino al giorno del sereno trapasso il 18 novembre 1973. In appendice: discorsi commemorativi del vescovo di Brescia mons. Luigi Morstabilini, di mons. Enzo Giammancheri, di mons. Pietro Gazzoli e di mons. Luigi Fossati.

Ed. 1976, pp. 271 (coedizione con La Scuola).

 

7. A. Fappani, Per amore di tutti. Profilo e memorie di Don Giuseppe Tedeschi. 1° La giovinezza

Una vita sacerdotale interamente donata al bene dei fratelli attraverso le più diverse attività ed esperienze di un lunghissimo straordinario apostolato. Nel volume i primi trent’anni, note autobiografiche, pagine dal diario inedito della prima guerra mondiale e dalle “Memorie della prigionia”.

Ed. 1975, pp. 142 (coedizione con La Scuola).

 

6. A. Fappani e G.L. Masetti  Zannini, Giovanni Maria Longinotti. Dall’attività sindacale all’impegno politico

La figura umana e l’attività molteplice dell’organizzatore sindacale, del parlamentare, dell’uomo politico bresciano, che fu tra i fondatori del Partito popolare. Il volume, che si avvale di documenti rari e delle pagine di diario di Longinotti, presenta risvolti di grande interesse per la conoscenza della vita politica bresciana e nazionale del tempo.

Ed. 1975, pp. 350.

 

5. E. Bertoldi, Tempi ed uomini nella vita della Banca S. Paolo

“Contributo per una storia”, dice il sottotitolo del libro. Ma il volume del Bertoldi – che della Banca S. Paolo ha vissuto per un quarantennio le vicende – è una vera e ampia storia del benemerito istituto bresciano partendo dalla fondazione, nel 1888, fino al 1970. Il pregio del libro sta anche nel fatto che le vicende della Banca sono collocate nella più ampia cornice degli avvenimenti economici e politici nazionali e internazionali e, soprattutto, nella dinamica della vita bresciana alla quale sono dedicate pagine felicissime.

Ed. 1971, pp. 312, con alcune fotografie.

 

4. A. Fappani, Ricordi di una prima messa. Gli anni giovanili di Paolo VI

Un’attenta, controllata e pur affettuosa ricostruzione della vita del futuro Pontefice dalla nascita (settembre 1897) alla prima messa (maggio 1920), nel quadro degli affetti familiari, degli studi, delle amicizie giovanili, delle prime esperienze di apostolato. L’autore, che ha potuto attingere direttamente a lettere familiari e a numerose testimonianze personali, ci dà modo anche di conoscere l’ambiente, eccezionale per ricchezza di interessi culturali e fervore spirituale, in cui venne maturando la personalità e la vocazione di Giovanni Battista Montini. Il volume reca in appendice la riproduzione di undici articoli di vario argomento che il futuro Paolo VI scrisse per il periodico giovanile “La Fionda” negli anni che precedettero la sua ordinazione sacerdotale.

Ed. 1970, pp. 176.

 

3. A. Fappani, Alle origini della gioventù cattolica bresciana: «La Voce dei Giovani» e «Il Giovane Cattolico»

Il volume è dedicato all’esame dei due periodici bresciani, entrambi promossi e diretti da un giovane camuno, Girolamo Lorenzi, negli anni 1867-1869, cioè al tempo in cui nasceva la “Società della gioventù cattolica italiana”.

Ed. 1968, pp. 64.

 

2. A. Fappani, Giorgio Montini (Note biografiche)

La prima biografia del grande leader del movimento cattolico bresciano attraverso le varie fasi della sua molteplice attività, nel giornalismo, nell’azione sociale e amministrativa, nelle lotte politiche. In appendice una lettera di Montini ad Alessandro Comotti nella quale è tracciata la storia del famoso motto “Preparazione nell’astensione” e della sua pratica attuazione nel Bresciano.

Ed. 1968, pp. 136.

 

1. A. Fappani, Lodovico Montini (1830-1871)

Appunti e documenti su un’esistenza breve ma intensa: quella del nonno di Paolo VI.

Ed. 1968, pp. 28.

 

 


DOCUMENTAZIONI

18. F. Spertini, Chiesa e mondo. Scritti pastorali (1964-2007)

Il volume raccoglie quaranta scritti di mons. Fortunato Spertini - introdotti da Luciano Monari, Ernesto Preziosi e Renato Tononi - nei quali emerge il suo servizio saggio e indefesso alla chiesa bresciana e italiana. I testi mostrano i molteplici ambiti di impegno pastorale da lui assunti nel corso dei vari decenni e testimoniano l’organicità del pensiero e dell’azione di un sacerdote che sia a livello più generale (come assistente nazionale dei giovani di Azione cattolica) sia a livello locale (nella sua funzione prima di assistente diocesano della Giac, poi di parroco di Pisogne, infine di vicario episcopale della diocesi di Brescia) è riuscito a vivere profondamente la sua fede in Gesù Cristo. Gli scritti trattano, tra l’altro, della parola di Dio, dell’identità cristiana e della vita associativa di Azione Cattolica, della formazione dei giovani all’impegno sociale e politico e dei problemi legati alla crisi occupazionale e al vuoto di valori, dell’importanza della testimonianza dei laici e delle loro aggregazioni e della grandezza della figura di Paolo VI.

Ed. 2016, pp. 240.

 

17. F. De Zan, Per una buona politica. Riflessioni tra storia e infinito (1957-2010)

Il volume raccoglie quarantuno scritti del senatore Fabiano De Zan – introdotti da Giacomo Scanzi, Tino Bino e Aventino Frau – nei quali vengono trattati oltre cinquant’anni (1957-2010) di storia politica, sociale, economica e culturale in ambito bresciano e nazionale: un quadro molto ampio e significativo che aiuta a comprendere gli avvenimenti e le problematiche del nostro recente passato. Nei testi qui raccolti – tratti, tra l’altro, da “Il Cittadino” e da “Madre” – si possono trovare istruttive riflessioni sui padri della nostra Patria e su importanti esponenti del movimento cattolico bresciano; sulla Resistenza, sulla Costituzione e sulle articolate vicende della Democrazia Cristina; e ancora sui giovani e sul loro bisogno di “qualcosa in cui credere”.

Ed. 2015, pp. 224



16. G.B. Lanzani, Sguardi sulla città e sul mondo. Editoriali sul "Giornale di Brescia" (1980-2005)

Il volume raccoglie 70 articoli scritti da Gian Battista Lanzani durante la sua direzione del "Giornale di Brescia". Questi scritti tracciano il quadro complesso di un pezzo importante dela storia politica, culturale ed economica degli ultimi decenni, un quadro che sicuramente aiuta a comprendere meglio le dinamiche attuali di Brescia nella sua apertura al mondo e al futuro. L'antologia degli editoriali è arricchita dalla Introduzione di Giacomo Scanzi,  dal Profilo biografico di Chiara Giorda e dalla Postfazione di Giovanni Maria Seccamani Mazzoli.

Ed. 2014, pp. 196.

 

 

15. G. Camadini, La giovinezza del pensiero. Discorsi e scritti raccolti in occasione dell’80° compleanno

Il libro nasce come semplice segno di amicizia e di riconoscenza verso il dott. Giuseppe Camadini in occasione del suo ottantesimo compleanno. Gli scritti e i discorsi sono stati raccolti seguendo un percorso ideale: prima le radici, individuate in alcuni grandi figure di bresciani; poi l’idea di “civitas”, con i capisaldi della politica e dell’economia a sostenere l’ideale di convivenza umana fondata sulla libertà e sulla giustizia; infine la solidarietà ed il valore per eccellenza, l’educazione ed il rapporto con i giovani. Chiude il volume la raccolta dei discorsi tenuti da Giuseppe Camadini alla presenza dei Pontefici: Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

Ed. 2011, pp. 234, con numerose fotografie.

 

14. E. Giammancheri, Pasqua per sperare

Dopo quelli natalizi, i pensieri pasquali che don Enzo Giammancheri ha offerto ai lettori del “Giornale di Brescia” in oltre vent’anni. La preziosità del  loro insieme appare superiore al valore pur penetrante  di ciascun articolo e rende percepibile l'itinerario  culturale e spirituale di questo sacerdote amico che ha illustrato la Società e la Chiesa bresciane e non solo. Prefazioni di don Angelo Maffeis e dell’on. Sandro Fontana.

Ed. 2008, pp. 79.

 

13. E. Giammancheri, Il Natale che viene

Il volume raccoglie tutti gli editoriali natalizi, dal 1981 al 2004, che don Enzo Giammancheri ha pubblicato sul “Giornale di Brescia”; riflessioni che egli offriva come “seme”, come proposta rispettosa, ma non debole per credenti e non credenti, alle prese con un presente sempre più aspro e difficile. Prefazioni di don Angelo Maffeis e dell’on. Sandro Fontana.

Ed. 2007, pp. 79.

 

12. Brescia: guida alla presenza cattolica

Questa Guida (che è una riedizione aggiornata di quella del 1989) intende documentare unitariamente la realtà istituzionale cattolica nella Diocesi e nella Provincia di Brescia al fine di offrire un’idea globale di ciò che nel nuovo millennio rappresentano le iniziative cattoliche bresciane. Non si tratta, pertanto, di un semplice repertorio, ma in esso è possibile attingere notizie storiche, finalità specifiche, presenza operante di ciascuna istituzione.

Ed. 2003, pp. 272.

 

11. G. Gaggia, Lettere e scritti pastorali (1913-1933) (a cura di Livio Rota)

L’episcopato bresciano di mons. Giacinto Gaggia ha coinciso, in larga parte, con due gravi momenti della storia del nostro paese: la prima guerra mondiale e l’avvento del fascismo al potere. Le preoccupazioni del pastore della diocesi sono testimoniate in particolare dalle Lettere che egli indirizzò al clero e ai fedeli, qui raccolte anche per illuminare una delle personalità più forti e più significative della storia della Chiesa bresciana.

Ed. 1998, pp. 406.

 

10. E. Giammancheri, Don Enzo per la sua città

Il Ce.Doc., al compimento dei sessant’anni di don Enzo Giammancheri, raccoglieva 66 articoli da lui scritti e pubblicati sul “Giornale di Brescia” quale affettuoso omaggio da parte di amici ed estimatori. Dopo dieci anni, nel 1997, ne venivano aggiunti altri 32, pubblicati nel presente volume e sempre apparsi sul “Giornale di Brescia”, di cui egli è stato collaboratore apprezzato, “firma” attesa e seguita da vasta, qualificata sfera di lettori.

Ed. 1997, pp. 95.

 

9. C. Manziana, Con voi… per voi… Un vescovo tra i laici

È una scelta di discorsi tenuti in varie circostanze negli anni dal 1966 al 1981 che il Ce.Doc. ha voluto raccogliere per il 90° di Mons. Carlo Manziana “quale memoria riconoscente per la sua coerente testimonianza episcopale”. Completano il volume la prefazione del prof. Alberto Monticone, il commento di Mons. Carlo Ghidelli e una bella istantanea a colori di un incontro di tra papa Paolo VI e l'allora Vescovo di Crema.

Ed. 1992, pp. 100.

 

8. In marcia; la polemica politica e sociale dei cattolici italiani tra Ottocento e Novecento (antologia di poesie e canzoni a cura di Mario Faini)

Si tratta di una raccolta unica nel suo genere. Sfogliando centinaia di vecchi giornali di tutte le parti d’Italia, il curatore ha riesumato ciò che scrivevano in anni lontani sacerdoti e laici che si improvvisavano poeti e cantautori a sostegno della battaglie dei lavoratori cattolici. Ne è nato così questo singolare volume che, attraverso 157 componimenti in versi, le abbondanti note e le illustrazioni, costituisce una sorta di storia del movimento cattolico italiano degli anni che vanno dall’inizio del pontificato di Leone XIII alla fine del pontificato di Pio X. Il titolo del volume è ripreso dalla canzone che conclude la raccolta e che molti conoscono col nome che la rese a suo tempo famosa: “Bianco Fiore”.

La prefazione è del prof. Mario Taccolini dell’Università Cattolica di Brescia.

Ed. 1992, pp. 288.

 

7. Brescia: guida alla presenza cattolica

È la seconda edizione di un'ampia rassegna delle istituzioni ad ispirazione cattolica nel Bresciano operanti in campo educativo, sociale, economico, culturale, assistenziale, ecc.

Esaurita la prima edizione del 1981 (108 pagine) la presente risulta più che raddoppiata per il moltiplicarsi di iniziative che sono andate nel frattempo costituendosi, segno di vitalità e pluralismo del movimento cattolico nella nostra provincia. La consultazione del volume è facilitata da una serie di Indici: alfabetico, delle sigle, per categorie, generale.

Ed. 1989, pp. 240.

 

6. E. Giammancheri, Un sacerdote nella città

Il volume raccoglie tutti gli articoli scritti per il “Giornale di Brescia” da don Enzo Giammancheri nel periodo compreso tra il 6 maggio 1975 e il 23 giugno 1987. Nato come omaggio all’autore nel suo sessantesimo compleanno, il libro costituisce il lucidissimo specchio di un’intelligenza chiamata a “leggere” il proprio tempo nelle vicende quotidiane alla luce della fede e di una cultura affinata da una lunga esperienza di studi e di insegnamento.

Ed. 1987, pp. 224.

 

5. L’anno Santo 1975 nella diocesi di Brescia

Il bilancio di come è stato vissuto l’Anno santo 1975 dai fedeli della diocesi di Brescia, con il discorso di S.E. Mons. Morstabilini all’inaugurazione del monumento a Paolo VI in Episcopato il 23 dicembre 1975 e la conferenza di Mons. Pietro Rossano, tenuta nella stessa circostanza sul tema: “Il messaggio dell’Anno Santo per il futuro della Chiesa”.

Ed. 1976, pp. 28.

 

4. Venticinque anni di vita bresciana. Cronologia dei principali avvenimenti dall’aprile 1945 al dicembre 1970

Lo specchio di una provincia, nella dinamica del suo sviluppo civile, sociale, religioso, politico attraverso la registrazione dei fatti più significativi: i congressi dei partiti, dei sindacati e degli altri movimenti democratici, le consultazioni elettorali, le vicende di giornali e di associazioni, le manifestazioni della vita religiosa, ecc.

L’indice dei nomi di persone (circa 1200), delle organizzazioni e degli organi di stampa citati consentono la rapida consultazione e il reperimento dei dati che maggiormente interessano il lettore.

Ed. 1975, pp. 318.

 

3. L’Università Cattolica a Brescia

L’iniziativa dell’EBIS (Ente Bresciano Istruzione Superiore) per la creazione dell’Università Cattolica a Brescia, dalla nascita della facoltà di Magistero, alla Facoltà di Scienze matematiche e naturali, all’Istituto superiore di educazione fisica.

Ed. 1975, pp. 20.

 

2. Alcuni documenti sul Partito popolare italiano

Vi sono raccolti: il testo dell’appello “Ai liberi e ai forti” (18 gennaio 1919), il discorso di Luigi Bazoli all’inaugurazione della sezione di Brescia del PPI (26 febbraio 1919), il discorso di Emilio Bonomelli all’ultimo congresso provinciale sul PPI bresciano (18 novembre 1925).

Ed. 1974, pp. 22.

 

1. A. Fappani, Mons. Geremia Bonomelli e Mons. Pietro Capretti (Corrispondenza inedita)
Il volume contiene 68 lettere comprese nell’arco di tempo che va dal 1880 al 1889. Una fitta rete di note aiuta a comprendere i frequenti riferimenti a fatti e personaggi citati nella corrispondenza. L’appendice reca cinque articoli di mons. Capretti pubblicati negli stessi anni su “Il Messaggero” di Cremona. L’introduzione è un breve ma prezioso profilo della personalità del Capretti e delle polemiche tra intransigenti e conciliatoristi che scoppiarono in quegli anni all’interno del movimento cattolico italiano.

Ed. 1968, pp. 120.